CLUB ALPINO ITALIANO
Sezione di Bolzaneto
ALPINISMO GIOVANILE



Relazione dell'attività svolta il 13 Maggio 2007 presso la Rocca Maia.




A seguito delle insistenti richieste di alcuni ragazzi dell’A.G., domenica 13 maggio 2007, si è improvvisata una nuova giornata di lavori presso la rocca a noi affidata. L’affluenza dei partecipanti non si è rivelata  massiccia, anche condizionata  dal cattivo tempo della prima mattinata.

Erano presenti, oltre a me, Davide Furfaro, Fabio Cabella, Flavio Pizzorno, Stefano Parodi e in tarda mattinata ci ha raggiunto Filippo Schiavi.

Questa volta l’avvicinamento, seppur breve, si è dimostrato piuttosto faticoso, poiché  oltre che ai soliti materiali da arrampicata, abbiamo dovuto trasportare un gruppo elettrogeno, un tassellatore con relativa prolunga (lunga lunga), 10 catene per sosta ed una scatola di spit; ciò nonostante i ragazzi  hanno dimostrato grande spirito organizzativo dividendosi il materiale e alternandosi il peso del gruppo elettrogeno.

Di comune accordo ci siamo organizzati per cercare di completare in giornata almeno due vie di arrampicata, quindi i ragazzi si sono divisi a coppie formando due cordate autonome che io potevo controllare contemporaneamente.

Per prima cosa si è terminata la pulizia di due vie già iniziate nei precedenti interventi, successivamente, con la corda dall’alto, i giovani hanno provato a risalire scegliendo il migliore itinerario, individuando e segnando con un pezzetto di nastro adesivo le posizioni più indicate dove porre i punti di protezione. Questa operazione è stata ripetuta da tutti i ragazzi in modo che tutti potessero essere concordi sui punti dove installare gli spit.

Anche Filippo, sopraggiunto nel frattempo ha contribuito a dare consigli e indicazioni.

Al termine di tutto ciò è toccato a me calarmi, munito di tassellatore e procedere con la chiodatura, piazzando ben 22 spit e 8 catene per sosta.

Avendo completato con le catene le vie preparate durante le scorse uscite e con l’aggiunta di quest’ultime due, i ragazzi erano molto soddisfatti e cominciano a vedere Rocca Maia come una vera palestra di roccia.

Le vie sono state così battezzate (partendo da sinistra):

1) Avevo una corda, 12 m circa, 4b    ……………………………………….(Claudio e Lorenzo)
2) 1L ancora senza nome, 10 m, 4   2L da completare…………………….(Lisa)
3) 1L Crescerò anch'io, 7m, 2+  2L da completare………………………….(Lisa)
4) Parzialmente sterrato, 30m, 1L 4b 2L 3c 3L ancora da realizzare……..(Flavio e Stefano)
5) in corso di realizzazione
6) La scimmia, 45m, 1L 5a 2L 4b 3L 3c (con chiodatura un po' più lunga)..(Davide e Fabio)

Lorenzo Furfaro

N.B. LE VIE NON SONO ANCORA PERCORRIBILI !!!!